martedì 31 dicembre 2013

Guide Video Hyperlaunch Hyperspin

Benissimo...
Ecco la prima parte di una guida sul nuovo (ormai non più tanto) HLHQ di Hyperspin.
In questo primo video mi limiterò a dare specifiche sul mio sistema e a far vedere cosa posso far girare in termini di sistemi; rimanendo molto sul generale di modo da esplorare con calma alcune delle prime TAB presenti nella GUI.
Il video e della durata di 30 minuti e cmq non vengono analizzati tutti gli aspetti (generali) del software, che verranno presi in considerazione in un secondo video...e se da tutti gradito passero' al dettaglio di tutte le configurazioni anche dei miei sistemi correttamente settati.

Spero di non annoiarvi nonostante la cadenza molto tranquilla e rilassata...la prossima volta prometto di aggiungere un brano di sottofondo!

Accetto commenti e consigli!

Info Generali HLHQ - PARTE 1/2 


Info Generali HLHQ - PARTE 2/2 
 


Forum Hyperspin istruzioni per l'uso - PARTE 1/2

Guida generale sull'ubicazione di file e di preziosissime guide (in inglese), come muoversi, cosa e dove postare all'interno della piu' completa risorsa riguardo al mondo Hyperspin; IL FORUM.
 


Forum Hyperspin istruzioni per l'uso - PARTE 2/2
 

martedì 1 ottobre 2013

Bartop - Supporto installazione

Dopo un po' di pausa sono riuscito a ultimare la verniciature del supporto per bartop ed a realizzare alcune bozze di grafica per le sue fiancate.
Diciamo che le la grafica era un'extra che non sapevo e non so' tuttora se applicare, il bello e che continua il tema del bartop, il brutto e che rimuove quella fantastica smaltatura che e' uscita fuori.

Per le grafiche sono rimasto in tema Street Fighter ovviamente, inserendo per lato i 2 personaggi principali del gioco KEN e RYU.

Le immagini si trovano facilmente su internet cercando uno degli ultimi lavori CAPCOM ossia STREET FIGHTER 4 ARCADE; le immagini sono state cambiate a 400 dpi per avere una stampa migliore (come per le fiancate del bartop), ed una perdita minore visto che ho dovuto ingrandirle leggermente.

Per fortuna la qualità delle immagini era gia' grande di suo e non sgranano molto.

Per trovare piu' dimensioni di una stessa immagine consiglio di filtrare le immagini per dimensioni GRANDE e poi una volta selezionata l'immagine cliccare sulle dimensioni per aprire una nuova pagina con tutte le immagini per tutte le dimensioni...e prendere quella piu' alta possibile.


Io mi sono aiutato con GIMP creando un maschera con le dimensioni approssimative dei lati del supporto...l'immagine finale su cui sto lavorando ha la dimensione di ben 3Gb!

Attualmente sono indeciso di 2 versioni...una che ripete il tema del bordo superiore e inferiore.


E un'altra in cui utilizzo un'altra immagine per riempire il bianco dietro al personaggio.


Sinceramente sono piu' propenso per la seconda, perché stacca dal tema del bordo, ma sono ancora in fase di studio....
Successivamente le immagini verrano stampate in qualità bozza in grandezza reale per gli ultimi ritocchi direttamente sulle fiancate del supporto.

Il supporto invece si presenta così:






Come si può notare dall'ultima foto la plancia e perfettamente in altezza con quella di un' originale  upright da sala, infatti la posizione è perfetta come l'inclinazione del monitor.
Uno sgabello completa il tutto rendendo la giocabilità incredibile (per cui posso confermare le misure dei miei post precedenti)

Unica cosa che manca e un pannello orizzontale da mettere alla meta' del supporto, utile per stabilizzarlo ulteriormente e permettere di posizionamento di lattine bibite oppure accessori come tastiera e mouse.

La sua installazione non è stata ultimata per il semplice fatto che mi mancavano i tasselli ad L, ho preferito montarlo successivamente per poterlo verniciare con più facilità.

A presto per nuovi aggiornamenti!!!!

venerdì 5 luglio 2013

GUIDA Hyperlaunch 3 + Hypersync 3.5

Finalmente da qualche settimana è scaricabile presso una dropbox temporanea, la nuova versione di Hyperlaunch; attenzione non la versione nuova di Hyperspin ma il motore di lancio degli emulatori, il core del front-end.
Piano piano ho iniziato a migrare tutto il sistema partendo da zero, infatti è suggerito partire da zero con una nuova installazione e impostare tutto dall'inizio.
Il sistema si basa già sul metodo dei moduli già adottato da qualche tempo in Hyperspin.
Sto realizzando una guida con descritte le particolari funzioni per questo nuovo sistema (finalmente basato su una gui, seppur complicata, ma decisamente più friendly del notepad) sul foum di ARCADEITALIA.
Consiglio a tutti di registrarsi e dagli un'occhiata prima di fare qualsiasi domanda sulla sua impostazione.
Il nuovo sistema oltre che potenziare la funzione dei moduli, aggiunge nuove funzionalità come Hyperpause; una modalità nuovissima che ci permette di aggiungere tantissime fanart da visualizzare per il nostro specifico gioco, si potranno inserire manuali, video commerciali, immagini di coin-op, control panel, ecc...
Aggiornamento anche del supporto download di Hypersync, potenziato e con grafica nuovissima; ora e possibile aggiornare box e cover per singolo gioco, molto piu' stabile e veloce!

Quindi ci si vede sul forum di ARCADEITALIA, cliccando sull'immagine sottostante verrete indirizzati alla discussione, ma per vedere le immagini dovrete registrarvi, consiglio vivamente di farlo se volete imparare ad utilizzare il migliore front-end attualmente sul mercato.

GUIDA su ARCADEITALIA

lunedì 10 giugno 2013

Bartop - Supporto in legno Upright

Rieccomi, nelle brevi pause di configurazione Hyperspin ho deciso di portare avanti il progetto di supporto in piedi per il mio BARTOP, seppur sia molto meglio giocare da seduti....

Un mio amico di Arcadeitalia mi ha fornito delle misure approssimative su cui muovermi per la costruzione del mio supporto, tenendo conto che per la plancia servono ulteriori 10 cm.

Il progetto come design si ispira a quello realizzato da dei venditori online di bartop.


In linea di massima mi sono trovato bene con queste misure, per la larghezza ovviamente dovete far riferimento alle dimensioni del vostro bartop.

In basso a sinistra e stato inserito un piccolo pannello orizzontale che congiunge i due pannelli verticali del supporto, nella foto si vede ed e' messo in diagonale; parere comune e di mettere questo pannello in verticale perche' permette una distribuzione migliore del carico e dà una migliore stabilita' al mobile.
Siccome il mio mobile dovrà sorreggere circa 25 30 kg (a stima) devo assicurarmi che sia super stabile.


Per supportare i pannelli orizzontali ho deciso di mettere dei listelli, tutto il mobile sarà nel classico MDF...e siccome avevo dei listelli di avanzo discretamente lunghi, ho deciso di impiegarli per realizzare i suddetti listelli.
I listelli permetteranno di far andare il pannello orizzontale a filo con quelli verticali, lo so' potevo metterlo sopra, e forse era piu' stabile...questo passaggio potrei rivederlo volentieri....ma gia' cosi' dovrebbe essere discretamente solido.


I gancetti ad L mi sono serviti per evitare lo spostamento del pannello orizzontale fissandolo al lato dei listelli, infatti e sconsigliato applicare viti che si infilino nel bordo di un pannello MDF, si sfalderebbe subito tutto il supporto!
Il tutto e' stato farcito di colla per legno.


Sistemata anche l'altra facciata verticale, ho provato a metterlo in piedi e devo dire che sembra solido, ovviamente prima di verniciarlo faro' ancora delle prove di carico.
Il pannello sottostante è stato solo appoggiato per distanziare correttamente i 2 pannelli verticali.
Su quest'ultimo sistemerò delle ruote bloccanti per permettere il suo spostamento.


Il lavoro e stato rapido...in una giornata sono arrivato tranquillamente a questo risultato; i pezzi ovviamente li ho fatti tagliare a parte, BRICO oppure FAI DA TE effettuano questo tipo di tagli con un modesto costo (evitate la domenica perche' non tutti effettuano il taglio in obliquo, così mi è stato detto!).
A brevissimo con il montaggio finale e le prove di carico!

lunedì 13 maggio 2013

Bartop - Completato !

Il post che ho sempre sognato di scrivere...finalmente dopo 2 mesi abbondanti di sofferenze sono arrivato alla fine di questo memorabile lavoro....
Ho dovuto apprendere nuove competenze in moltissimi settori che prima di adesso erano per me terreno sconosciuto; come bricolage, verniciatura, assemblaggio, saldatura....
Ma devo dire che come primo risultato sono veramente piu' che soddisfatto!
Ma ora nel dettaglio alcune delle caratteristiche che ho deciso di includere in questo progetto per renderlo piu' originale e perfetto possibile!

T-MODLING


Ho deciso di inserirlo fin dall'inizio!
E la cosa che piu' mi ricorda i fantastici coin-op anni 80...anche se erano di forme e colori molto piu' originali, il mio stesso cab che ho in casa (formato upright) ne utilizza uno argentato con scanalatura; la sua installazione e stata un'avventura fin dall'inizio, infatti il falegname ha capito male le misure e mi sono dovuto arrangiare con la colla a caldo....ottenendo pero' un risultato spettacolare...soprattutto per il contrasto con la verniciatura bianca!
Un bellissimo effetto cromatico e vintage!

CONTROLLER E PULSANTI HAPP COMPETITION


Il top sul mercato, non me ne vogliano gli amanti di tutto il mondo dei famosissimi Sanwa button e controller, ma questi sono fantastici come feedback....tralasciando il controller, i pulsanti a me erano totalmente sconosciuti....sono convessi e con concavi come i classici, permettono di essere premuti anche senza sollevare la mano tra un pulsante e l'altro, morbidi e lucidi come sfere...fantastici!!!!
E anche molto cari, 2 euro al pezzo per questi pulsanti che hanno le stesse dimensioni degli classici, ma indispensabili per qualsiasi giochi di picchiaduro che si rispetti.

MONITOR 19 POLLICI 4:3


Alcuni dicono esagerato, per me semplicemente immenso!!!!
Non lo trovo affatto sproporzionato rispetto alle dimensioni ridotte del mobile, anzi si adatta perfettamente e permette una visione generale senza rimpicciolire i giochi a scorrimento verticale; in piu'  riempie per bene lo spazio centrale consentendomi solo due strisce laterali dedicate al bezel e non occupando spazio vuoti sia sopra che sotto.
Il monitor e di quelli utilizzati nei videopoker, preso a costo zero dai miei gentilissimi noleggiatori; ha uno spazio di profondità ridottissimo e un peso discreto, oltre che utilissime regolazioni schermo sul retro, ed un'alimentazione a 12v presa direttamente dai molex dell'alimentatore PC; nessun disturbo! nonostante i miei preoccupanti dubbi iniziali.
Unica pecca...essendo un TFT monitor LCD, e che se ci si sposta troppo in basso si rischia di vedere un'immagine troppo scura, infatti per avere una visione ottimale bisogna rimanere nel raggio di inclinazione dato dal monitor.

SPEAKERS ALPINE 


Risparmiandovi i dettagli tecnici, si tratta di speakers esteticamente fantastici....a prima vista già li vedevo montati sul mio bartop e indipendentemente dal costo (sui 30 euro) dovevo assolutamente averli!
Sono ovviamente super potenziati per un mobile di queste dimensioni, ma siccome la struttura ospiterà anche un jukeboxe beh necessitano di un suono perfetto e di qualità.
La loro installazione e stata al limite, infatti non avevo calcolato esattamente lo spazio sopra-monitor dove posizionarli, quindi ho dovuto fare un po' di spallate tra il marquee e il monitor ma alla fine ho risolto in modo ottimale.
Non volevo fissarli con le solite viti antiestetiche, e allora ho provato la soluzione bullone con dado, la stessa utilizzata per fissare i controller alla plancia!.
Esteticamente e funzionalmente ha reso tutto piu' uniforme adattandosi incredibilmente bene al contesto generale ed ai fori preforati degli speakers.
Il colore non rende in foto e nemmeno il suono!!!!!!! strabilianti!!!!

ACCENSIONE/SPEGNIMENTO DA CORSA !


La solita IEC con pulsante illuminato era fin troppo scontata, capitato per caso su un utente ebay che vendeva componenti elettrici, questa accensione con pulsante ignition da macchine rally, mi ha fatto immediatamente brillare gli occhi!.
Il blocco e costituito da un selettore utilizzato per attivare la corrente nel cab (come interruttore generale), e un pulsante di gomma per accendere spegnere il PC.
Esiste anche un led che permette di vedere se all'interno e presente corrente oppure no.
L'interruttore e collegato a un fusibile di sicurezza interno, contro gli sbalzi di tensione.
Comodissimo e immediato, da' un tocco moderno che ci vuole, inoltre non occupa molto spazio e ovvia al piu' classico dei problemi di avvio cab, ossia di permettere l'accensione con un pulsante a sè e non con l'accensione generale del bartop tramite bios/scheda madre.
Al di sotto vediamo la presa IEC ricavata dall'alimentatore che ho smontato e posizionato internamente.

HUB 4 USB CON USCITE AUDIO


Ricavato al centro sul retro del mio mobile (posizione esteticamente valida ma problematica in fase di installazione hardware interno), ho voluto installare un HUB di 4 porte USB 2 con doppio jack audio.
Incredibilmente 4 porte sono sempre piene (ricevitore mouse/tastiera, WIFI, chiavetta USB, HD esterno), e sono proprio soddisfatto della scelta!
Il controller e' composto anche da 2 jack audio in origine uno di entrata e uno di uscita, rimappati via driver audio a doppia uscita...così da ascoltare con 2 cuffie indipendenti  la stessa sorgente audio, evitando sdoppiatori esterni che avrebbero ridotto il segnale.
Un'ulteriore jack di uscita e posto nell'amplificatore sottostante, attivato esclusivamente dall'accensione dello stesso.

SSD


Per un avvio veramente lampo...solo 12 secondi per windows 8.
Ho deciso di lasciare sull'OS tutta la parte di hyperspin con immagini video di preview, mettendo invece tutto il resto su un classico HD secondario molto piu' capiente!

LED OVUNQUE


Per evitare di rimanere totalmente al buio ho deciso di fornirlo di alcuni led sotto-mobile, in grado di illuminare una discreta area circostante, e poi per dare anche un piccolo tocco tuning al progetto.

APERTURA POSTERIORE E ANTERIORE


Dotato di un'apertura posteriore e anteriore sotto-plancia, permette la manutenzione straordinaria in modo veloce e preciso senza dover svitare o smontare parti gia' assemblate in precedenza.
Ammetto che non dovrebbero esserci problematiche una volta chiuso tutto, pero' giusto ieri ad un mese dalla fine del progetto, ho dovuto installare un nuovo componente proprio sotto la plancia per evitare noiose interferenze all'amplificatore, in piu' ho cambiato alcuni cavi troppo lunghi sostituendoli con altri piu' corti e performanti!
Le parti si incastrano mediante ganci costruiti ad hoc per il progetto.

PULSANTE CREDITI


Il pulsante crediti nella parte inferiore della plancia e' illuminato e permette sia di entrare nei menù/sottomenù di hyperspin, che ovviamente aggiungere moneta virtuale in tutti gli emulatori.
Comodo, identificabile e con una piccola grafica personalizzata.

Queste sono le principali caratteristiche del mio bartop, una prima esperienza che necessita di tantissimi aggiornamenti e soprattutto miglioramenti.
Per adesso sono in piena installazione HYPERSPIN, nella sua ultima versione 1.3
Se volete seguire i miei progressi magari dando suggerimenti e consigli per questo front-end, potete farlo iscrivendovi su ARCADEITALIA e visionando questo post sempre in evidenza Hyperspin Foum

Altre foto del progetto....











venerdì 26 aprile 2013

Torrent - Singe perfect collection


In attesa della pubblicazione delle foto del bartop finalmente ultimato, vi propongo un pacchetto con il SINGE al completo.
Ho creato personalmente questo pacchetto perche' in giro non si trovava niente di utile, e siccome per generare i giochi funzionanti e' richiesta non solo una procedura di scarico ma anche di conversione, ho semplificato il tutto mettendo in share la mia cartella completa di tutto.
Basta semplicemente estrarla lasciando inalterate le cartelle.

Cosa include questo pacchetto:






Giochi:


Crime Patrol
Drug Wars
Who Shot Johnny Rock?
The Last Bounty Hunter
Mad Dog McCree
Mad Dog II
Space Pirates
Hologram Time Traveler

Hologram Time Traveler  RED/BLUE version
EXTRA Ninja Hayate
EXTRA Time Gal

Singe version 1.14

Dettagli:

Dimensione file 17 Gb

Formato .zip
Già configurati e convertiti, estrai e gioca!



Come utilizzare in Hyperspin ultima versione Moduli:

Controllare il percorso dei framefile .txt e dei .singe che corrisponda

- Scaricare il modulo relativo
- Collegare con HyperHQ: 
    percorso a emulatore daphne.exe del singe
    cartella dove sono sistemati i file .singe
    estensione singe

Fare il test con Hyperlaunch

ISTANT DVD BACKUP SHIPPING

DONATION MINIMUN REQUEST 8 EURO

PACCHETTO COMPLETO DI RIPRISTINO BACKUP SU DVD
DONAZIONE MINIMA 8 EURO

After donation send me your address for shipping.
Dopo la donazione inviatemi la vostra mail per la spedizione.

mercoledì 17 aprile 2013

Bartop - Plancia

Finalmente ho ultimato la plancia...non senza i soliti problemi in fare di lavorazione.
Partiamo con l'installazione del mio minipac.


Il minipac non e' altro che un controller per la gestione dei input formato ridotto della famiglia ULTIMARC.
Io ho preso questo perche' era presente (come detto in precedenza) nel pacchetto da me acquistato su ARCADEWORLD.UK.
Il minipac viene dotato di un cavo comune in serie da collegare ai GND e tutta una serie di cavi gia' crimpati da collegare ai morsetti dei nostri switch.


Questa è anche la comodità di questo minipac, che se ci troviamo non molto avvezzi o con voglia a crimpare cavetti (o saldarli), questo kit ci viene incontro dandoci una mano notevole sia per questioni di tempo che di comodità nel lavorare.

Scarichiamoci il software dedicato per visualizzare i nostri tasti premuti e permettere in un secondo tempo di riprogrammare i tasti in base alle nostre esigenze.

RICORDARSI DI INSTALLARE IL PROGRAMMA IN MODALIA' AMMINISTRATORE...POTREBBERO SORGERE PROBLEMI DI PROGRAMMAZIONE TASTI

Io consiglio prima di effettuare tutti i collegamenti con gli switches di utilizzare un cavetto NERO di massa e fare il test con tutti gli altri switches di modo da mappare esattamente i tasti e vedere a cosa corrispondono.


Come vedete solo un lato è adibito ai contatti per joy e pulsanti, l'altro lato è da utilizzare con un cavo venduto separatamente per collegare eventuali trackball oppure spinner.
Quando mapperete i contatti, noterete che ad ogni contatto corrisponde una lettera, invece ad altri corrispondo pressini di CONTROL oppure SHIFT; io per il momento vi consiglio di tenere esclusivamente solo quelli con le lettere o simboli e soprattutto vedere che non ci siano eventuali doppioni (può capitare), saltando dalla futura configurazione anche quelli.

Io consiglio di saldare il GND o massa...e non di utilizzare il cavo lungo già presente, a me il cavo aveva dei problemi verso metà creando dei falsi contatti, cmq testate anche quello.


Ecco come devono essere connessi i nostri switches; ossia il piedino piegato e il GND o neutro, invece il primo piedino al di sotto (normalmente aperto), va collegato a uno dei cavetti in uscita dal MINIPAC (precedentemente selezionato).


Ecco la mia cablatura del neutro in questa foto (utilizzando il cavo nero in dotazione, poi sostituito dalla saldatura)

In questo modo siamo in grado di assegnare un valore a ogni tasto (compreso i movimenti del joy), e pronti per settarli sui nostri emulatori e font-end.
Prima di fare ciò avviamo la nostra utility precedentemente scaricata e assicuriamoci che non ci siano contatti assegnati doppi oppure non rilevati.
A me era capitato che un contatto in fase di test rilevava LEFT SHIFT e un'altro RIGHT SHIFT, potrebbe anche andare bene, pero' in fase di assegnazione sul mame risultava LEFT RIGHT SHIFT e RIGHT SHIFT; cioè quando muovevo una leva il mame rileva un doppio contatto che andava in conflitto con un pulsante.
Questo non era rilevato dall'applicazione ma solo sul mame!
Ho dovuto riassegnare con un'altro cavetto, un'altra lettera che non fosse uno SHIFT o CONTROL risolvendo il problema!

Procedete con scrupolo cosi' avrete contatti univoci e nessun problema sugli emulatori!

Ok ora la plancia ha iniziato a funzionare, prendendo forma anche esteticamente! tutto puo' essere montato tramite la cerniera sottostante.





martedì 9 aprile 2013

Bartop - Installazione Hardware

L'Hardware da me selezionato comprendeva (per info dettagliate vi rimando a vari post fà!):

- Scheda madre mini ATX
- Controller USB esterno
- Amplificatore
- Ipac
- Alimentatore PSU
- Monitor

La mia disposizione dei pezzi si era sviluppata in maniera molto simmetrica...nel modo piu' piacevole possibile, ma questo ha dovuto espormi molto alla mancanza di spazio all'interno del mobile!
Infatti, se vi ricordate le prime immagini del retro, ho posizionato l'amplificatore e il controller in una posizione centrale...dovendo gestire altri componenti piu' grossi, come la PSU, di lato o nell'immediato retro!

Infatti la PSU è stato il mio primo problema, non potevo tenerla nel case suo; perchè troppo alta (andava a toccare la base del monitor), e troppo voluminosa (andava a toccare il lato dell'amplificatore); quindi ho dovuto aprirla e mantenere la circuiteria a vista installandola di latoin maniera da incastrarla in modo adeguato.


In questa foto di insieme possiamo notare alla nostra destra la PSU smontata, sovrastata dalla ventola che ho deciso di installare per sicurezza; infatti....nonostante sia aperta e sul pannello sia presente una ventola da 14...la mia preoccupazione per un surriscaldamento dei sui componenti era reale.

All'estrema sinistra possiamo vedere il castello con SSD e HD magnetico più capiente, allestiti con dei semplici listelli da PC fissati sul legno.
Un pò problematico è stato il fissaggio dell'SSD, perchè aveva una disposizione diversa delle viti rispetto all'HD classico.


Frontalmente abbiamo la scheda madre e l'IPAC.
La scheda madre non sembra alta, ma siccome bisogna dare un piccolo rialzo con dei piedini e i cavi che vi giungono sono parecchi...il tutto acquistava uno spessore considerevole che poteva andare a cozzare pesantemente nella parte inferiore della plancia (tasti e joy), ho dovuto girarla in molte maniere prima di trovare una soluzione accettabile (quella in foto), ossia una leggera inclinazione verso sinistra di modo da non toccare con la RAM il blocco superiore del joystick player 2....tutti gli altri pulsanti non davano problemi.

La fascia di cavi sulla destra arriva dal'IPAC, che e' un piccolo circuito...che non crea nessun problema di contatto con i pulsanti della plancia, ma deve essere sistemato in una zona relativamente centrale per una questione di lunghezza cavi, infatti i cavi in dotazione hanno una determinata lunghezza che deve coprire anche le estremità del mobile in presenza dei pulsanti flipper.



Le casse le ho fissate con un sistema bulloni a testa tonda, che davano un'aspetto piu' particolare alle splendide casse dell'ALPINE.


Ho usato gli stessi per il fissaggio con la parte superiore della plancia con i Joy e il plexyglass, ma ne parlerò quando mostrerò la plancia comandi.
Ovviamente il buco per i bulloni era già stato fatto in precedenza, ancora prima di applicare la verniciatura sul legno.

Sempre nella parte superiore ho collegato una serie di faretti LED acquistati dall IKEA, si tratta esclusivamente dei faretti bianchi e non come nella foto che sono multicolori, ma il metodo di installazione è lo stesso; un piccolo trasformatore che ho eliminato e collegato direttamente tutto l'impianto di 4 liste di faretti ai 12v del molex.


Per il monitor...enorme, è stato installato correttamente...rimaneva esclusivamente il problema del Bezel (ossia la cornice attorno al monitor).




Come si vede dall'immagine il monitor si aggancia alla struttura tramite una sottile cornice nera, lasciando pero' scoperto i due lati destro e sinistro.
Sopra e sotto invece il monitor si posizionava correttamente (da calcoli precedenti), tra la plancia e la base degli speakers.
Di lato, come detto, lasciava uno spazio di circa 3 cm per lato, e subito mi sono venuto in mente un paio di listelli ad L avanzati di lavorazioni precedenti.


Il PROFILO AD L come in figura di lato 3 cm per 1 cm, era ideale da piazzare a lato del mio monitor, in modo da nascondere tutto quello che si trovava di sotto, l'unico problema era avvitare le viti che si dovevano trovare al di sotto della parte da 3cm.
Il problema è stato risolto facendo prima dei fori nel listello con il trapano e poi i corrispondenti nel legno, successivamente con una vite piccola, alzando il listello gia' piazzato, ho inserito quest'ultima nel foro avvitandola piano piano; la parte del listello lunga mi permetteva di avvitare le viti al di sotto in relativa comodità...quindi anche qui sono riuscito a risolvere la situazione in modo decente....